Studentessa di San Vito trovata morta a Macerata: è mistero. Indagini in corso
GUARDA LE FOTO

Trovata morta in bagno. Tragedia a Macerata dove una studentessa abruzzese è stata rinvenuta esanime nell'appartamento in cui abitava, in via Severini 19. 

A dare l’allarme è stata una coinquilina. La ragazza, Samanta Marchegiano (nella foto), di 24 anni, nata a Lanciano (Ch) e residente a San Vito Chietino, sembra stesse facendo il bagno nella vasca. 

Sul posto gli operatori del 118 e i carabinieri per ricostruire l'accaduto. La Procura ha aperto un'inchiesta. Le forze dell'ordine escludono, al momento, il decesso per cause violente.  Quasi certamente sarà eseguita l'autopsia. 

Il dramma, su cui bisogna far luce, è stato scoperto dopo le 18. La giovane si era trasferita nelle Marche per frequentare l'università. Abitava in una palazzina dove ci sono tanti studenti. Nel tardo pomeriggio l'accaduto è stato comunicato ai genitori Franco e Doriana, che vivono a San Vito. La famiglia è molto conosciuta perché si occupa dell'installazione di sistemi di allarme, elettrici e di sicurezza. Ha lavorato, per questo, anche con il Comune, e in particolare con la polizia urbana. La mamma, tra l'altro, è operatrice socio sanitaria dell'ospedale di Lanciano. La giovane lascia anche una sorella più piccola, Gabriella.

"Un dolore immenso - dicono alcuni conoscenti a San Vito -. Come si possono accettare certi lutti...". Cordoglio anche dal sindaco, Emiliano Bozzelli, che si stringe "ai familiari - dice ad Abruzzolive.tv - in un momento così difficile. Il paese è sconcertato". Il ricordo della maestra Assunta Amalia Di Florio: "Resteranno nel mio cuore cinque indimenticabili anni trascorsi insieme a scuola, i tuoi disegni, la tua voce dolce, la tua generosità, il tuo sorriso, la foto di classe, tutto! La vita è troppo, troppo, troppo ingiusta".  02 mag. 2023

@RIPRODUZIONE VIETATA

Hanno collaborato LINDA CARAVAGGIO, ALESSANDRO DI MATTEO e GAETANO D'ALESSANDRO

totale visualizzazioni: 17868

Condividi l'Articolo