Sbanda con l'auto e rimane ferito: prete dell'Alto Sangro positivo alla cocaina

Sbanda e finisce con la sua Toyota contro il guardrail: è successo domenica sera, 10 marzo, a un prete dell'Alto Sangro. Al parroco di Rivisondoli (Aq), don Daniel Arturo Cardenas.

Fin qui nulla di "strano", per così dire, se non fosse che, subito dopo, il prelato è stato trovato positivo alla cocaina, rimediando pertanto una denuncia dalla polizia per guida sotto l’effetto di stupefacenti, con il conseguente ritiro della patente di guida. Il provvedimento gli è stato notificato dai carabinieri di Castel di Sangro (Aq). Le indagini sono del commissariato di Sulmona (Aq).

L'uomo è un 50enne di origine colombiana. Era andato a cena con un amico a Pratola Peligna (Aq), dopo di che si era rimesso in macchina per tornare su in montagna. A causa del manto stradale reso viscido dalla pioggia, ha però perso il controllo della vettura uscendo fuori strada. L'incidente è avvenuto lungo la statale 17, arteria a quattro corsie che si trova vicino a Sulmona, poco prima di arrivare a un distributore di benzina dove il curato avrebbe dovuto temporaneamente fermarsi perché aveva necessità di fare rifornimento.

Il veicolo si è distrutto, mentre lui si è ferito alla testa, rendendo necessario il suo trasporto al Pronto soccorso con un'ambulanza del 118 e la suturazione dei tagli. Dopo le analisi tossicologiche di rito è emerso che avesse nel sangue tracce di cocaina con valori ben al di sopra dei mille, finendo così nei guai. 

Il vescovo di Sulmona, Michele Fusco, si è trincerato dietro un "no comment" e dovrebbe riunire a breve il collegio diocesano dei consultori per valutare eventuali provvedimenti nei suoi confronti in base al diritto canonico. Una nota stringata arriva dalla diocesi Sulmona-Valva: "Il vescovo e i sacerdoti della Diocesi sono dispiaciuti per l’incidente accaduto a don Daniel, gli sono vicini, lo accompagnano con la preghiera in questo momento particolare, esprimono vicinanza alla comunità parrocchiale e seguono con attenzione la situazione". 12 mar. 2024

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 4254

Condividi l'Articolo