Santa Maria Imbaro. Rapina in bar tabacchi sulla Lanciano-Fossacesia

E' arrivato di buon'ora. Alle 7 si è presentato davanti all'esercizio commerciale. Poi ha minacciato l'esercente e si è fatto consegnare il denaro in cassa.

La rapina, questa mattina, al bar tabacchi "B&T" che si trova, sulla provinciale Lanciano - Fossacesia, nei pressi della rotatoria tra Mozzagrogna e Santa Maria Imbaro (Ch), ma nel territorio di quest'ultimo comune. Fuori, nello slarghetto di cemento che sta dinanzi alla rivendita, c'era il titolare, Mario Sorrentino, che aveva aperto da poco. Due i clienti che erano da poco passati per un caffè. 

Il malvivente, con mascherina e felpa a coprirlo, è arrivato con flemma e ha chiesto di entrare. Una volta all'interno ha mostrato, al proprietario, una pistola che aveva alla cintola, forse un'arma a pallini.

Gli ha, quindi intimato, di dargli i soldi che aveva. C'erano 300 euro, lasciati la sera prima. Ha afferrato i contanti ed è fuggito a bordo di uno scooter, parcheggiato nella pineta di fronte. Al momento non si sa se fosse solo o accompagnato da un complice. Per le indagini, sono arrivate due pattuglie, dei carabinieri della compagnia di Ortona e della stazione di Fossacesia.

Sul posto anche il sindaco di Santa Maria Imbaro, Maria Giulia Di Nunzio.

E' la quarta rapina messa a segno, con le stesse modalità, dall’11 dicembre scorso. Le prime tre sono state compiute a Lanciano: al minimarket "Fiorina",  in via Filzi, con 300 euro di bottino; alla tabaccheria di Sergio Fantini, a Villa Andreoli, che ha fruttato circa 1.200 euro e al "Bia Bar" di Nicola Fantini, in Via Marcianese, dove sono stati arraffati 700 euro. Probabilmente a colpire sono stati gli stessi. 06 gen. 2022

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 4214

Condividi l'Articolo