A San Vito nuovo ricorso al Consiglio di Stato per il resort della discordia

Prosegue, ormai da lungo tempo, la diatriba a colpi di carta bollata tra il Comune di San Vito Chietino e la società Pagliaroli Group di Montesilvano (Pe) per la costruzione di un resort in località Colle Foresta.

Carta in Risme A4 al prezzo più basso online

Ann. Carta per fotocopie al prezzo più basso

Apri

Questa volta al Consiglio di Stato si è rivolta l'impresa che, da circa 15 anni, sta tentando di realizzare il villaggio turistico in una zona nel paese ancora inviolata. Prima ci sono state due sentenze da parte del Tar dell’Aquila e un pronunciamento del Consiglio di Stato. Fino ad oggi, la società ha avuto sempre la meglio sul Comune, che sta comunque percorrendo ogni possibile strada per scongiurare la colata di cemento sulla collina orientale del borgo marinaro.

L’amministrazione vuole fermare a tutti i costi la costruzione dell’enorme struttura in un’area di valore naturalistico e paesaggistico. Sta provando a bloccare l’opera anche attraverso una nuova pianificazione urbanistica, incentivando lo sviluppo della Via Verde. “Che – afferma il sindaco Emiliano Bozzelli – è da considerare caposaldo per la pianificazione e la programmazione dell’intero litorale. Mettere tutto attorno cemento e grandi opere equivarrebbe al fallimento di un progetto fondato sullo sviluppo sociale, armonico e poco impattante. Contribuiremo concretamente – prosegue – alla battaglia per la salvaguardia di Colle Foresta, visto che comunque restano ancora altri passaggi per evitare che decine di migliaia di metri cubi di cemento coprano un’area con una vista sul mare di straordinaria bellezza”.  10 ago. 2022

VITO SBROCCHI

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 2966

Condividi l'Articolo