Minacciandolo, riesce a spillargli denaro per mesi: 51enne di Lanciano arrestato per estorsione

Gli ha carpito denaro per mesi, fino a che, ieri, durante una nuova consegna di contanti, è stato arrestato dalla polizia, che seguiva la scena. In manette, per estorsione, è finito Giuseppe De B., 51 anni di Lanciano (Ch).

La vittima è E.D.R., 61 anni, della zona frentana. I due uomini hanno fatto amicizia lo scorso anno. Dal mese di giugno al settembre scorsi De B. chiedeva all'altro somme di denaro, 300 euro, con cadenza periodica. Nell'intento di aiutarlo, quesi soldi gli venivano dati. Ha ricevuto complessivamente circa 2mila euro, serviti "per soddisfare esigenze familiari".

Man mano le richieste si sono intensificate, diventando pressanti. Tanto che, ad un certo momento, E.D.R., ha detto basta. Per qualche tempo è stato lasciato tranquillo. Ma dal mese di gennaio De B. è tornato a fare pressioni, a pretendere denaro, ottenendo, in risposta, dinieghi. Non riuscendo con le buone, è passato a fare minacce, anche gravi, tanto da ottenere, in più tranche, altri 3mila euro. 

E.D.R., non potendone più, si è rivolto al commissariato di Lanciano, diretto dal vice questore Lucia D'Agostino, denunciando le proprie vicissitudini. Ieri pomeriggio gli agenti si sono appostati ed hanno atteso l'incontro tra la vittima e l'estorsore, per la consegna dell'ennesima somma di denaro. Quindi sono scattati gli arresti, in flagranza di reato. Su disposizione del sostituto procuratore Francesco Carusi, De B, è stato richiuso in carcere.

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1715

Condividi l'Articolo