Approvata del Consiglio regionale la deliberazione di modifica al calendario venatorio 2020-21, esteso dal 1 febbraio al 30 settembre. “Come  anticipato la giunta regionale ha approvato la mia proposta di proroga dell’attività venatoria in relazione ad alcune specie”  -  dichiara il vicepresidente della giunta regionale con delega alla caccia Emanuele Imprudente. “Prorogata al 31 gennaio 2021 la caccia al cinghiale, in considerazione delle consistenti criticità legate alla proliferazione di tale specie sul territorio regionale, causa di numerosi incidenti stradali e di cospicui danni provocati alle attività agro-economiche, criticità acuite dalle misure adottate per l’emergenza COVID, tra cui la sospensione dell’attività venatoria per l’area rossa. Prorogata al 20 gennaio 2021 la caccia a Beccaccia, Cesena, Tordo bottaccio e Tordo sassello, al 10 febbraio 2021 il Colombaccio”.

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 763

Condividi l'Articolo