Rapina alla Banca popolare di piazza d'Amico a Lanciano: arrestato il
GUARDA LE FOTO

Ha partecipato alla rapina compiuta, lo scorso primo marzo, alla filiale di Lanciano (Ch) della Banca popolare di Puglia e Basilicata, e per questo è stato ora arrestato. Lo sportello, che si trova tra via Monsignor Tesauri e piazza D'Amico, è stata assalita quando aveva da poco riaperto per il turno pomeridiano. A mettere a segno il colpo sono stati in due, armati di taglierino, e col volto coperto. Al lavoro c'erano quattro impiegati. I banditi hanno minacciato il cassiere e poi hanno preso il denaro, meno di diecimila euro. Sono quindi fuggiti a bordo di una Panda: all'esterno li aspettava un complice. 

A finire in prigione Luigi Valletta,  30 anni, residente a Giugliano (Napoli) accusato di concorso in rapina assieme ad altri due uomini che non sono ancora stati identificati. La polizia, invece, è riuscita a risalire a lui, a seguito di accurate indagini, anche della Scientifica, e dopo aver visionato le immagini a circuito chiuso del sistema di videosoveglianza dell'istituto di credito. 

Lui aveva il ruolo di palo. E - fa presente la polizia di Lanciano - "avendo notato alcuni passanti che si erano accorti di quanto stesse accadendo, ha avvisato tempestivamente i complici, permettendone la fuga" poco prima dell'arrivo delle forze dell'ordine. Gli elementi, inconfutabili, raccolti a suo carico sono stati comunicati alla Procura. E' stata quindi emessa una ordinanza di custodia cautelare nei suoi confronti.

Valletta è stato rintracciato nella cittadina dove vive e catturato, dagli agenti del commissariato di Lanciano, Chieti e Giugliano, il 15 marzo scorso. E' stato rinchiuso nel carcere di Poggioreale.

@RIPRODUZIONE VIETATA

 

totale visualizzazioni: 2957

Condividi l'Articolo