Pescara. Spara contro cuoco che lo fa aspettare troppo: grave 23enne - VIDEO

Uno sparo dietro l'altro, all'ora di pranzo, che risuonano, all'improvviso, a Pescara, in un'assopita domenicale Piazza della Rinascita, più nota come piazza Salotto.

Un giovane, dopo un battibecco, viene raggiunto da un uomo che gli esplode addosso diversi colpi di arma da fuoco. L'episodio si verifica nel ristorante e bar "Casa Rustì".

Sono le 13.14, come testimonia un VIDEO delle telecamere di sorveglianza esterne del locale, che ha ripreso il fatto di sangue. Dal filmato si vede un uomo, di grossa corporatura e calvo, con indosso una tuta, che gira dietro al bancone del locale e preme, a più riprese, il grilletto contro la vittima che, schiacciata sul pavimento, cerca di ripararsi, soprattutto la testa. E cerca di schivare i proiettili che gli piovono addosso e che lo attingono alla schiena, centrando una vertebra e un polmone. Lì vicino una donna, che grida, che è terrorizzata. 

A terra, insanguinato, in gravi condizioni, resta Yelfry Guzman, 23 anni, di origini dominicane, che vive a Pescara da lungo tempo e che ha una compagna, Alice, e un figlio di appena due anni. Nel locale lavora da tempo come cuoco. Mentre l'autore della cruenta aggressione si defila.

Un'esecuzione che pare non avere una ragione logica. Dice il titolare dell'attività: "Quell'uomo è entrato nel locale con il suo bicchiere di vino ed ha iniziato a inveire contro il mio dipendente, lamentandosi, da quanto abbiamo capito, per i tempi di attesa. Gli ha sferrato un pugno, poi ha tirato fuori la pistola".

Negli ultimi giorni quel tipo è stato più d'una volta nell'esercizio pubblico. Oggi è arrivato, si è seduto a un tavolino, ha ordinato e ha mangiato. Poi è entrato dentro, per chiedere altri arrosticini e vino. Ha atteso in piedi. Ma dopo pochissimo ha cominciato a lamentarsi, perché non voleva più aspettare. Prima ha tirato un pugno in faccia al ragazzo e poi ha estratto una calibro 22 e si è messo a sparare. Sono schizzate pallottole, che hanno raggiunto la vittima al braccio, alla gola e alla schiena. E poi, quando è stramazzato a terra, lo sconosciuto, che dovrà rispondere di tentato omicidio, ha girato attorno al bancone e ha sparato ancora due colpi.

Il ferito viene soccorso e trasportato in ambulanza all'ospedale di Pescara, dove è in prognosi riservata. Dovrà essere operato. "Spero solo che il ragazzo si riprenda - aggiunge il titolare del ristorante -. In ospedale c'è anche un'altra dipendente, sotto shock".

Indaga la polizia, con la Mobile. Sul posto, oltre ai soccorritori del 118, anche i carabinieri e Municipale. 10 apr. 2022

SERENA GIANNICO

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 17698

Condividi l'Articolo