E' stato lui l'autore della rapina messa a segno, la sera del 10 settembre scorso, ai danni del bar tabaccheria "Coffee e cigarettes" di via Tirino a Pescara. Per ciò Marco Di B., 41 anni, della provincia di Chieti, con numerosi precedenti per reati contro il patrimonio, è stato individuato e arrestato. Le indagini sono state condotte dai carabinieri e dalla Mobile di Pescara. Erano le 20.30 quando l'uomo è entrato nella rivendita e si è diretto verso la cassa per rubare gli incassi. ma è stato fermato dal titolare contro cui il malvivente si è scagliato: lo ha aggredito, riempiendolo di calci e pugni. Una volta messo ko l'esercente, è tornato verso la cassa e ha afferrato i soldi, circa mille euro. Quindi ha cercato di darsi alla fuga. Ma il commerciante, che nel frattempo si era rialzato da terra, ha cercato di bloccarlo. 

Ne è scaturita una seconda colluttazione e ad avere la peggio è stato ancora il proprietario dell'esercizio commerciale. Riempito di nuovo di pugni e calci. Per poter scappare, il furfante ha spruzzato contro il tabaccaio anche dello spray urticante. E' quindi balzato su un'automobile, guidata da un complice che non è stato ancora identificato, ed è sparito. Ma le telecamere di sicurezza lo hanno incastrato. Ora è rinchiuso in prigione a Pescara.
03 novembre 2018

@RIPRODUZIONE VIETATA
totale visualizzazioni: 314

Condividi l'Articolo

Articoli correlati