Pescara. Ladri di biciclette: fermata banda di minorenni

Ladri di biciclette, a 15 anni e anche meno. E la scorsa notte, prima dell'alba, intorno alle 4, sono stati beccati dalle forze dell'ordine. I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Pescara hanno stanato una gang di minorenni, italiani e stranieri, occupata a rubare bici, soprattutto tra Francavilla e Pescara. Tre adolescenti, stranieri, accusati di tentato furto aggravato in concorso, sono stati denunciati. Su altri tre, italiani, ci sono indagini in corso: potrebbero essere segnalati alla magistratura per ricettazione. Gli ultimi due, di Pescara, sono stati riconsegnati alle famiglie in quanto minori di 14 anni e quindi non imputabili. 

 I militari erano impegnati in servizi di controllo, quando su via D'Annunzio a Pescara hanno notato un ragazzino che, con una tronchese, era impegnato a tagliare il cavo di sicurezza di una bicicletta parcheggiata sul marciapiede e lasciata, per la notte, legata ad un lampione. Lì vicino c'erano altri ragazzi che fungevano da palo al complice e che, viste le divise, hanno dato l'allarme, cominciando a gridare a squarciagola. Quindi il gruppetto è riuscito a risalire in sella e a fuggire. Ma nei pressi dell'Aurum sono stati rintracciati. Erano lì con altri coetanei, tutti in bici. Anche stavolta, notati i carabinieri, hanno tentato di dileguarsi. Ma sono stati bloccati e portati in caserma. Nessuno di essi ha dato spiegazioni, tranne un minorenne che ha detto che erano rubate. 

16 luglio 2018

 @RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 633

Condividi l'Articolo