Un drammatico post su Facebook, poi scompare infermiere di Lanciano. Lo cercano nel fiume Pescara

Uno straziante addio, sul suo profilo Facebook, alla ex compagna e alle sue bimbe... "Siete la mia spina dorsale... come eravamo uniti e allegri insieme... Con una scusa banale sbagliavo reparto pur di vederti un solo minuto, quei baci strappati e cercati ogni momento della giornata, quelle corse negli ascensori pur di vederti...". Poi la fine della storia, il "non riuscire a rialzarsi". Su Fb la richiesta di perdono "per il gesto" che, oggi, avrebbe deciso di compiere. Quindi di lui, Maurizio Claps, infermiere di Lanciano (Ch), dove è molto conosciuto, originario di Taranto, ex autista del 118, non si è saputo più nulla. Lo cercano, diperatamente, da questo pomeriggio.

La sua macchina è stata trovata vicino al ponte di San Clemente, a Castiglione a Casauria, nel Pescarese, non distante dall'abitazione della sua ex. Poi c'è la testimonianza di un automobilista che lo ha visto nel punto più alto del cavalcavia, che lì raggiunge i 70 metri. "Era aggrappato all'inferriata". Lo stanno, cercando nel fiume Pescara, gli esperti del Soccorso alpino e speleologico, con gli elicotteri, anche del 118, i sommozzatori, i vigili del fuoco, e i carabinieri. Squadre di esperti sguinzagliate ovunque.

In tantissimi, da quel post, hanno provato a contattarlo, inutilmente. Familiari, amici, colleghi... Tutti sperano che si sia trattato solo di un doloroso sfogo.

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 12422

Condividi l'Articolo