Pescara. Finanziere muore in incidente con la moto
GUARDA LE FOTO

Stava andando al lavoro. Doveva prendere servizio, come ogni giorno, al Comando provinciale della Guardia di finanza a Pescara, quando sull'asse attrezzato, sulla sopraelevata che conduce al porto, ha perso il controllo della moto che guidava e si è schiantato contro il guar rail.

E' morto così, ieri mattina, Giancarlo Bellini (nella foto), 54 anni, finanziere, residente a Villa Raspa di Spoltore. L'incidente intorno alle 8.30. Stando ad una prima ricostruzione della polizia stradale, la vittima, sulla sua Suzuki R 600, stava percorrendo l'asse attrezzato sulla corsia di sorpasso quando ad una curva, fra gli svincoli di via Aterno e di piazza Unione, è scivolata sull'asfalto per finire contro le barriere metalliche.

La moto, invece, ha proseguito la propria corsa ancora per una decina di metri finoa sfiorare una Fiat Panda, che erain coda con decine di altre macchine. Ad ucciderlo un bullone affilato sporgente sotto il guardrail che gli ha spaccato il casco, provocandogli una letale lesione al cranio. Per lui non c'è stato nulla da fare. Sul luogo della tragedia, si sono subito precipitati i colleghi e gli ufficiali della guardia di Finanza. La Procura ha aperto un'inchiesta.

L'uomo, che lascia tre figli, era volontario della Lega del cane di Pescara che, sui social, lo definiscono "una persona divertente, un supporto affidabile, un volontario come pochi, una guarda zoofila integerrima. Sempre attivo, sempre in prima linea, un cuore enorme e una vita dedicata agli animali di Pescara. Nel canile la tristezza è tanta. Ci mancherà il suo vocione festoso che ci riempiva di chiacchiere. Abbracciamo la famiglia, i figli, la meravigliosa Maruska e tutti gli animaletti che ha lasciato". 

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 651

Condividi l'Articolo