Pescara. Aggredisce genitori e ruba argenteria in casa: arrestato 29enne

Arrestato dopo l'ennesima lite con i genitori, dai quali, minacciandoli, pretendeva soldi per comprare cocaina.

A finire in manette un 29enne di Pescara. Il giovane, l'altro ieri, ha avuto l'ennesima violenta discussione con madre e padre e, non riuscendola a spuntare rispetto alla richiesta di avere mille euro, ha semidistrutto l'appartamento dei suoi, mandando in frantumi tutto quello che gli capitava e impossessandosi dell’argenteria custodita in un mobile del salotto. Poi si è dileguato.

Sul posto sono intervenute le Volanti della polizia alle quali i genitori hanno riferito che poco prima il figlio li aveva aggrediti chiedendo denaro. E che, al loro rifiuto, aveva sfogato la propria rabbia contro arredi e  suppellettili di casa, prima di uscire. 

Gli agenti hanno rintracciato il giovane in pochissimo tempo e, in considerazione dei diversi interventi effettuati in quell’abitazione negli ultimi mesi e di una segnalazione da parte dei condomini, lo hanno arrestato per i reati di maltrattamenti in famiglia ed estorsione. Ora è ai domiciliari, in un luogo diverso dalla casa paterna. 21 mar. 2021

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 750

Condividi l'Articolo