Omicidio De Grandis a Lanciano. Il vicino di casa ha confessato: è in stato di fermo
GUARDA LE FOTO

Una volta riparava tv, aveva un negozio in piazza Plebiscito a Lanciano (Ch).

Amleto Petrosemolo, circa 70 anni, di Lanciano (Ch), è ora in stato di fermo per l'uccisione, questa mattina, in via Cipollone, a Lanciano, di Francesco De Florio De Grandis, 72 anni, pensionato, di Lanciano. I due vivevano nello stesso palazzo, in via Cipollone, interno 16/B, nel quartiere Santa Rita. 

L'indagato ha seguito la vittima, che era appena uscita da casa a piedi, per andare a messa, e gli ha scaricato addosso, tentando di finirlo, quasi l'intero caricatore di una Beretta calibro 9, regolarmente detenuta: gli ha rovesciato contro 13 colpi di pistola sui 15 a disposizione. Cinque proiettili sarebbero andati a segno, e sono stati letali: hanno raggiunto il malcapitato, che dava le spalle al suo assassino, alla schiena.

L'arma poi sarebbe stata abbandonata nei paraggi, su un muricciolo: è stata ritrovata dalle forze dell'ordine. L'omicida, che ha confessato, ha ammesso le proprie responsabilità, è stato preso subito e piantonato nella sua abitazione, per poi essere condotto in caserma. Dovrebbe nelle prossime ore essere trasferito in carcere. Ha spiegato che De Grandis lo prendeva spesso in giro, ultimamente.

Le indagini sono dei carabinieri di Lanciano, coordinati dal tenente colonnello Vincenzo Orlando e dal tenente Giuseppe Nestola, a capo del Norm. Il caso è seguito dal pm Serena Rossi, che ha disposto l'autopsia, che sarà effettuata, la prossima settimana, dal medico legale Cristian D'Ovidio, che ha già eseguito la ricognizione cadaverica esterna. 

Domenico Di Tommaso, che conosce Petrosemolo, dichiara: "E' finora stato un tipo tranquillo, che si era isolato, da quando si era separato. In questo periodo, a causa del Covid, usciva poco". Marina Ghita, giornalista, aggiunge: "Soffriva di manie di persecuzione e pensava che molti parlassero male di lui". 13 feb. 2022

Redazione Lanciano

@RIPRODUZIONE VIETATA

GUARDA VIDEO

LEGGI ANCHE

totale visualizzazioni: 10436

Condividi l'Articolo