Mancata tracciabilità dei prodotti e carenze igienico-sanitarie è quanto hanno accertato i carabinieri del Nas di Pescara, in collaborazione con i colleghi del Nucleo ispettorato del Lavoro (Nil), nel corso di verifiche in una cantina vinicola con annesso ristorante della provincia di Chieti. Dopo i controlli è stata disposta la sospensione dell'attività dell'esercizio commerciale. In particolare, nella cantina sono state riscontrate irregolarità nei cartelli dei vasi vinari e sulle partite di vino in lavorazione, mentre nel ristorante i militari hanno accertato carenze igieniche e in materia di procedure di rintracciabilità degli alimenti. Il dirigente del servizio Igiene Alimenti e Nutrizione (Sian) della Asl di Lanciano-Vasto-Chieti, ricavuta la segnalazione, ha disposto lo stop dell'attività, del valore di circa due milioni di euro. Il titolare è stato segnalato all'autorità amministrativa.
13 settembre 2018

@RIPRODUZIONE VIETATA
totale visualizzazioni: 3282

Condividi l'Articolo

Articoli correlati