Imprenditore edile muore a San Salvo in un incidente in cantiere

Travolto dalle travi di legno che si sono sganciate da una autogrù. Un uomo di 56 anni, Gabriele Scarano, originario di Trivento (Campobasso) e titolare di un’impresa edile è morto nel pomeriggio di oggi a San Salvo (Ch), a causa di un incidente avvenuto, intorno alle 16, in un cantiere.

L’uomoera impegnato, assieme ai suoi operai, nel centro cittadino, in un fabbricato in via Leonardo Da Vinci. Da un camion alcuni lavoratori stavano scaricando il materiale da utilizzare per la copertura di un tetto al quarto piano di una palazzina in costruzione, quando la vittima è stato investito dalla caduta di  tavole di legno in fase di sollevamento. Immediato l'intervento dei sanitari del 118 dalla vicina postazione di soccorso della Protezione civile Valtrigno. Per ricostruire l'accaduto sono intervenuti i carabinieri della locale stazione e un tecnico del Servizio di prevenzione e sicurezza della Asl.

“Ho il cuore colmo di dolore per questo decesso. L’ennesima morte bianca che impone di riconsiderare ancora una volta le norme antinfortunistiche sui luoghi di lavoro. Mi stringo alla famiglia della vittima, in particolare alla moglie e ai suoi tre figli”, dice il sindaco di San Salvo, Tiziana Magnacca. "Era un gran lavoratore - dichiara affranto il sindaco di Trivento, Pasquale Corallo - è una tragedia che lascia sgomenti tutti i miei concittadini". 

Stefano Suriani

@RIPRODUZIONE VIETATA

Nella foto, di Ansa.it, il luogo dell'incidente

totale visualizzazioni: 1222

Condividi l'Articolo