Lanciano. Maltratta, picchia e minaccia di morte la compagna, 34enne nei guai

Maltrattamenti alla compagna. E il 17 febbraio prossimo, D.D.G., 34 anni, residente in un comune limitrofo a Lanciano (Ch) dovrà comparire davanti al giudice delle udienze preliminari del tribunale di Lanciano.

L’uomo, difeso dall’avvocato Ernesto Graziani, è accusato, dal pm Miriana Greco, di reiterate condotte di maltrattamento e lesioni aggravate contro la compagna di 28 anni, dal 2021 a gennaio 2023.  Ad alimentare la violenza la forte gelosia e l’irascibilità. Alla donna impediva di uscire, le controllava il cellulare, la percuoteva, offendeva e denigrava.

Il 22 gennaio 2023 è anche andato nella pizzeria dove la compagna lavorava e le ha svuotato un boccale di birra sul tavolo, le ha tirato una testata e cucchiaini di caffè addosso. In altre occasioni le ha preso il portafogli dalla borsa, le ha scagliato contro un bicchiere d’acqua.

La vittima, patrocinata dall’avvocato Antonio Valentini, aveva già preparato le valigie per sottrarsi alla catena di soprusi e lui ha tirato calci alle valigie e rovesciato i vestiti per le scale. Oltre alle minacce di morte, l’ha più volte picchiata causandole lesioni con prognosi di 15 giorni per averla afferrata al collo procurandole la distorsione del rachide cervicale.

In altra occasione l’ha colpita alle spalle procurandole una contusione scapolare per altri 7 giorni di prognosi. Strette al collo, anche perché la donna si rifiutava di avere rapporti sessuali e, ad aprile 2022 l’ha presa a calci e spinte facendole perdere sangue. Pure le buste di caramelle le ha lanciato.  22 giu. 2024

@RIPRODUIONE VIETATA

 

totale visualizzazioni: 4315

Condividi l'Articolo