Lanciano, tetti scoperchiati e auto semidistrutte dal violento temporale di ieri
GUARDA LE FOTO

Non solo alberi caduti e allagamenti. Il downburst, ossia il violento temporale accompagnato da raffiche fortissime di vento, da 116 chilometri orari, grandine e fulmini, passato ieri su Lanciano e altri centri, della zona frentana e della Val di Sangro, ha causato danni più gravi.

A Lanciano (Ch), in via Adamo Giangiulio, ad esempio, grossi rami spezzati hanno bucato e gravemente danneggiato sei automobili in sosta. "Io ho una Merceds classe A - racconta Fabio Oggioni, impiegato dell'azienda di trasporto regionale Tua - e un pezzo di tronco, dopo aver spaccato il vetro, si è conficcato nel parabrezza e  nel cruscotto lato passeggeri". Altre cinque vetture, due Mini Minor e tre Alfa, sono state sepolte e spaccate da alberi e rami. "Un mio vicino di casa - prosegue Oggioni -  mi ha raccontato che all'improvviso è stato il finimondo... Ha parlato di sorta di tromba d'aria che per una manciata di attimi ha avvolto tutto... Quando è passata i mezzi, che erano nel parcheggio sotto casa,  erano seppelliti... Con carrozzerie ammaccate e vetri a pezzi". 

Un paio di tetti invece sono  scoperchiati in viale Cappuccini. Stamattina, i tecnici del settore Lavori pubblici del Comune hanno effettuato diversi sopralluoghi. 

Su una delle rampe d'accesso della rotonda che da Lanciano porta verso la Val di Sangro, un grosso albero è piombato sull'asfalto, ostruendo la strada per ore. Un altro albero è caduto in via Iconicella, che è stata chiusa, perché la pianta è finita su un palo Telecom e i cavi delle telefonia sull'asfalto. Alberi spezzati in via Ciriaci, via Don Minzoni, via Rosato. In via Santo Spirito il vento ha abbattuto una pianta che ha invaso una corsia. Divelta la grossa insegna all’ingresso del Circolo tennis. Insegne pubblicitarie sradicate anche altrove. 

Allagamenti poi sotto il ponte che porta all'area fiera; alla rotonda di ingresso alla città, dove per un po' ci sono stati problemi, e nel sottopasso di via Cuonzo, oltre che in abitzioni e locali pubblici. Problemi, per un'infiltrazione d'acqua, sotto i portici comunali.

Decine di interventi di vigili del fuoco, carabinieri, agenti del commissariato e Municipale. "Ringrazio tutti, operai e tecnici, per il lavoro svolto. E le forze dell'ordine e i vigili del fuoco per il prezioso supporto, dice l'assessore ai Lavori pubblici, Giacinto Verna.

Alessandro Di Matteo

@RIPRODUZIONE VIETATA

Foto Andrea Franco Colacioppo e Alessandro Di Matteo. Le immagini si riferiscono alle auto danneggiate in via Giangiulio

totale visualizzazioni: 4583

Condividi l'Articolo