Maltempo in Abruzzo. Costa dei trabocchi flagellata. Fossacesia e Rocca chiedono stato di calamità. Un ferito anche ad Ortona. Sindaci convocati a Pescara
GUARDA LE FOTO

Costa dei Trabocchi messa a dura prova dalla violentissima grandinata che nel primo pomeriggio ha devastato abitazioni, strade, stabilimenti balneari e ad autovetture. I danni più gravi a Rocca San Giovanni e a Fossacesia  (Ch) dove un turista di Como è stato colpito alla testa da un grosso chicco di grandine ed è stato medicato al Pronto soccorso dell'ospedale di Lanciano per una ferita alla fronte. "Sfere di grandine grandi come mele - dice il sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio -. Sono oltre un centinaio le auto danneggiate con parabrezza e lunotti spaccati. Sono subito partiti i controlli per verificare l'entità dei danni pubblici e privati". La pesante grandinata ha rovinato anche i tetti di molte abitazioni, spaccando tegole e guaine, con la conseguenza di allagamenti per l’acqua introdottasi all'interno.

Sul litorale la tempesta ha trascinato via ombrelloni, lettini e sdraio,  distrutto centinaia di auto. Il Lungomare si è allagato, come anche Fosso Palazzo, causando problemi alla circolazione. Sulla spiaggia, rovinate le attrezzature per lo svago dei bambini negli stabilimenti, alberi spezzati lungo le strade. Non sono state risparmiate neanche i vetri delle finestre degli appartamenti: a Fossacesia centro  un grande foro è stato provocato  da una palla di grandine, entrata violentemente dentro una stanza. Nelle arterie principali, in via Bonacci, ma anche in viale dei Pioppi, via Sant’Egidio, via  Sangro e in altre zone ad avere la peggio sono state centinaia di auto, bucate e sventrate dalla grandine. Impraticabile, perché pieno d'acqua, il sottopasso Grotte, che collega il Lungomare alla statale 16 Adriatica. Registrati numerosi smottamenti e allagamenti lungo le principali strade di collegamento tra Fossacesia e gli altri centri del comprensorio.  "Una situazione difficilissima- riprende Di Giuseppantonio - e, per far fronte alle emergenze, ho attivato il Coc ( Centro operativo comunale di Protezione civile)". 

Il sindaco di Rocca San Giovanni, Gianni Di Rito, parla di "situazione impressionante. Particolarmente danneggiata anche l'agricoltura con enormi danni a frutteti e orti". Anche qui decine le auto con vetri distrutti. Rovinata la staccionata nella zona mare, in località La Foce. A Vallevò tante  le auto danneggiate. E poi strade divenute inagibili, come quella di Visciglioni, che da Piano Favaro scende alla Foce. 

Di minore intensità la grandine caduta invece nella confinante San Vito. Numerosi comunque gli interventi effettuati dai vigili del fuoco di Lanciano anche per gli effetti del nubifragio che ha divelto alberi e allagato abitazioni, garage e scantinati. Il sindaco, Emiliano Bozzelli: "Si sono verificati danni alle strade ed allagamenti. Il livello del fiume Feltrino è molto alto". 

Il sindaco di Fossacesia e il primo cittadino di Rocca chiederanno lo stato di calamità alla Regione Abruzzo e al governo nazionale, mentre quello di San Vito, a conclusione di una ricognizione sui danni subiti, deciderà se seguire la stessa linea.

Ad Ortona (Ch) il municipio ha subito pesanti infiltrazioni di acqua; strade, case e scantinati allagati. Vigili del fuoco in azione. Una persona è rimasta lievemente ferita dai vetri del parabrezza infranto della propria macchina. I detriti hanno inoltre bloccato l'accesso al porto, come emerge dal primo monitoraggio avviato da Uecoop, l'Unione europea delle cooperative, sulla situazione nei territori della costa adriatica investiti dalla violenza dell'ultima ondata di maltempo. "A Pescara il gruppo Ormeggiatori dei porti di Pescara e Ortona - spiega Uecoop - si è trovato in prima linea per mettere in sicurezza le barche rimaste a galla mentre la grandine sfondava i vetri delle auto di servizio e deformava le carrozzerie. Una situazione di eccezionale gravità - spiega Uecoop - con milioni di euro di danni a tutto il sistema produttivo e turistico".

Per domani mattina è prevista una riunione di tutti i sindaci a Pescara, per fare il punto della situazione.

Linda Caravaggio

@RIPRODUZIONE VIETATA

Nelle foto gli allagamenti ad Ortona

 
totale visualizzazioni: 7565

Condividi l'Articolo