Lanciano. Una condanna per la rapina alla Banca popolare di Puglia e Basilicata

Tre anni di carcere per la rapina del primo marzo 2019 alla filiale di Lanciano della Banca popolare di Puglia e Basilicata.

La condanna è stata inflitta dal gip di Lanciano, Giovanni Nappi, a Luigi Valletta, 31 anni, di Giugliano (Napoli), che ha beneficiato del rito abbreviato. L'uomo, durante il colpo, fungeva da palo. Due i complici ancora ricercati.

L'assalto all'istituto di credito, che si trova tra via Monsignor Tesauri e piazza D'Amico, è stata avvenne intorno alle 15, quando aveva da poco riaperto per il turno pomeridiano. Due malviventi entrarono col volto mascherato e armati di taglierino, col quale hanno minacciato cassiere e altri tre impiegati facendosi consegnare il denaro.

Durante il colpo, il campano ora condannato ha allertato gli altri avvisandoli del fatto che di sicuro alcuni passanti avevano capito che era in atto una rapina. Quindi la fuga su una Panda poco prima che arrivasse la polizia. Ma uno dei tre è stato rintracciato.

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 2827

Condividi l'Articolo