GUARDA LE FOTO
La città sotto la lente delle forze dell'ordine. Sono arrivati a Lanciano (Ch) da Roma a seguito della sanguinosa rapina messa a segno lo scorso 23 settembre nella villa dei coniugi Carlo Martelli e Niva Bazzan, e da qualche settimana pattugliano e sorvegliano il territorio. Si tratta dei carabinieri del Cio, le Compagnie di intervento operativo inviate sui territori "ogni qual volta la recrudescenza di particolari reati richiede un'attività di controllo ancor più intensa e visibile". Presenti nei Battaglioni carabinieri di Milano, Venezia, Firenze, Roma, Napoli, Bari e Palermo, le Cio - come spiegano alcuni militari - "sono in grado di raggiungere qualsiasi località entro 48 ore, rafforzando l'azione di controllo dei comandi. Si tratta, dunque, di una risorsa strategica, specializzata nel controllo del territorio che svolge pattugliamenti, posti di blocco, rastrellamenti e assicura supporto agli organi investigativi nel corso di maxi-operazioni contro la criminalità".

In questi giorni, su richiesta della Prefettura di Chieti, uomini del Cio sono in forze a Lanciano. Hanno partecipato alle operazioni di cattura del quinto uomo della banda di romeni che ha pestato Martelli nella sua abitazione e che ha mutilato la moglie, tagliandole l'orecchio. Sorvegliano poi le periferie, come ad esempio il popoloso quartiere Santa Rita. E vigilano luoghi molto frequentati, come ad esempio, l'area dell'ippodromo Villa delle Rose, dove sono presenti , soprattutto di notte e dove hanno già "pizzicato" una decina di ragazzi perché detenevano illegalmente stupefacenti. I giovani sono stati denunciati. 
09 ottobre 2018

@RIPRODUZIONE VIETATA
totale visualizzazioni: 5251

Condividi l'Articolo

Articoli correlati