Custodia cautelare in carcere anche per Alexandru Bogadan Colteanu (nella foto), il capo della banda di romeni che il 23 settembre scorso ha rapinato la villa dei coniugi Martelli a Lanciano (Ch). Il giovane, 26 anni, è stato fermato e rinchiuso in prigione, nei giorni scorsi, a Casal di Principe (Caserta) con l'accusa di aver tentato di ricettare un orologio rubato durante il colpo in villa. Contro Colteanu, accusato dai 4 complici di aver organizzato e pianificato l'assalto nell'abitazione e di aver picchiato Carlo Martelli e mutilato la moglie Niva Bazzan, tagliandole un orecchio, ci sono le accuse, in concorso, di rapina pluriaggravata, lesioni gravissime, sequestro di persona e porto abusivo di arma. Il provvedimento è stato emesso dal gip di Lanciano, Massimo Canosa, su richiesta del procuratore capo, Mirvana Di Serio, che coordina l'inchiesta. Verrà notificato da carabinieri e polizia all'indagato nel carcere di Caserta dove è recluso. 
06 ottobre 2018

@RIPRODUZIONE VIETATA
totale visualizzazioni: 1729

Condividi l'Articolo

Articoli correlati