Lanciano. Minaccia di gettarsi dal tetto dell'ospedale

Da circa un mese A.F., 25 anni, di Lanciano (Ch), si arrampica su tutti i tetti possibili ed è stato al centro di quattro episodi di violenza ed intemperanze varie.

Oggi all’alba, intorno alle 5, è salito fin sul tetto dell’ospedale "Renzetti" di Lanciano minacciando di gettarsi nel vuoto. Con falsi intenti suicidi il giovane ha di nuovo creato allarme. Sul posto, in allerta, carabinieri e vigili del fuoco (vedi foto di Andrea Franco Colacioppo) che  hanno transennato l'area e che si sono messi pronti per ogni evenienza. Il giovane voleva ad ogni costo essere sottoposto a un trattamento sanitario obbligatorio (Tso), il quarto in poche settimane, ma i medici del reparto di Psichiatria non erano dello stesso avviso, anche se glielo hanno fatto credere per farlo desistere dal suo proposito: è stato convinto a scendere dopo trattative.

Scoperto che non ci sarebbe stato nessun tso ha ricominciato a fare baldoria buttandosi a terra. Le sue recenti performance partono il 3 maggio scorso quando aveva creato un vero far west in vico 5 Garibaldi, nel centro storico di Lanciano. Dal balcone ha buttato vasi di fiori, pietre, bottiglie, poi ha imbracciato un machete e a minacciato tutti mentre, aggrappato a un tirante di un gazebo, è salito sui tetti girovagando tegola su tegola fino ad entrare anche in due abitazioni dove ha rubato 50 euro, dollari e 3 carte di credito.

Walter Berghella 

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 8745

Condividi l'Articolo