Lanciano. Minaccia condomini e padrone di casa e gli rompe setto nasale: arrestato 24enne

Era già stato arrestato poche settimane fa. Adesso è finito di nuovo agli arresti ed è stato rinchiuso in carcere. E le ragioni sono nelle minacce perpetrate nei confronti del padrone di casa che, dopo i guai giudiziari in cui Gabriele I., 24 anni, di Lanciano (Ch), è incappato, e dopo il panico che lo stesso avrebbe seminato all'interno del palazzo in cui vive, non lo vuole più nell'appartamento che gli ha affittato.

Gli ha detto che deve cercarsi un altro posto in cui stare e il ragazzo non l'ha presa bene. Anzi, stando ai riscontri delle forze dell'ordine, per tutta risposta, ha afferrato un coltello e ha minacciato il proprietario dell'immobile. Inoltre gli ha tirato una testata in faccia, fratturandogli il setto nasale. Ragion per cui il malcapitato è anche finito in ospedale e ne avrà per 20 giorni.

Tutto è cominciato il 30 luglio scorso. Il giovane fu bloccato alla fermata dell'autobus, davanti all'ospedale di Lanciano, dove aveva creato il pandemonio. Aveva aggredito verbalmente una donna che gli aveva suggerito di stare calmo nell'attesa dell'arrivo del pullman, che era in ritardo. Lui aveva dato in escandescenze e la situazione era peggiorata quando si era scagliato contro i carabinieri accorsi sul posto. Fu ammanettato e portato via.

Poi il giudice di Lanciano, Riccardo Audino, aveva deciso per la sua remissione in libertà, con l'obbligo giornaliero della firma. A seguito di quest'episodio e di minacce di morte nei confronti di altri condomini, la decisione del padrone di casa. E la violenta reazione del giovane, contro cui ora è stato emesso, dalla magistratura, un provvedimento di aggravamento della misura cautelare. Ed è finito in cella.

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 7209

Condividi l'Articolo