Lanciano. Lite alla fermata dell'autobus, arrestato un giovane

Il bus non arriva e scoppia il pandemonio alla fermata davanti all’ospedale di Lanciano (Ch), in via del Mare.

La lite è cominciata con un inqualificabile e gratuito episodio di violenza verbale contro un’anziana, in attesa del bus del servizio di trasporto urbano. Il fatto, avvenuto attorno alle 11, è poi culminato con l’arresto di Gabriele I., 24 anni,  di Lanciano, che successivamente ha minacciato e si è scagliato contro i carabinieri accorsi. Il pm Serena Rossi ha concesso i domiciliari al giovane, accusato di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni. Un militare ha infatti riportato escoriazioni a una mano con tre giorni di prognosi.

L’indagato ha anche provato a scendere dall’auto della pattuglia ed è stato necessario ammanettarlo per bloccarlo e portarlo in caserma. A dare avvio all'aggressione, a parole, nei confronti della donna sarebbe stata la richiesta del giovane del perché il pullman non arrivasse. La signora ha risposto che bisognava attendere ancora un po', invitando il ragazzo, eventualmente, ad andare a piedi, essendo giovane. A quel punto la sua reazione è stata spropositata e ha iniziato a urlarle contro, a poca distanza dal volto, e impedendole di alzarsi dalla panchina di attesa e di andare via.

Sentendosi in pericolo, lei si è spaventata ed è scoppiata in un pianto a dirotto. Quindi l'intervento delle forze dell'ordine, che qualcuno ha avvisato. L’operazione è stata coordinata dal capitano Vincenzo Orlando. 

Walter Berghella

@RIPRODUZIONE VIETATA

Nella foto il momento dell'arresto

totale visualizzazioni: 10284

Condividi l'Articolo