GUARDA LE FOTO

Due furti in tre giorni al "Bar della Stazione", in piazza Dellarciprete, quella della ex ferrovia Sangritana, in pieno centro, a Lanciano (Ch). 

Un uomo, tra i 35 e i 40 ani, ieri sera, intorno alle 19.30, ha cercato di penetrare nel locale chiuso. Mentre era intento a forzare la serratura di una delle porte d'ingresso che dà sui binari, è stato notato da passanti che hanno avvisato le forze dell'ordine. Lui, dopo aver staccato la maniglia, si è allontanato: è stato comunque rintracciato, bloccato e portato via dai carabinieri. Ma dopo un po' ha lasciato la caserma, non essendo stato colto in flagranza di reato, ed è tornato in giro per la città. Il colpo, in ogni caso, sembrava essere stato sventato.

Invece, oggi, prima dell'alba, alle 3.45, il titolare, Nino Ranni, all'apertura, ha trovato un ingresso secondario scassinato e il locale di nuovo... ripulito delle sigarette. Presi tabacchi per 2mila euro, più spiccioli. Al momento non è dato sapere se ad operare sia stato lo stesso fermato poco prima o se si tratti di altri ladri. 

Il posto era stato "visitato" dai malviventi appena lo scorso 9 novembre. Erano state rubate stecche di sigarette per 2.500 euro; era stato sottratto il fondo cassa di 200 euro, in pezzi di 1 e 2 euro. Da sotto il bancone i furfanti, dopo aver mangiato merendine Buondì Motta, avevano preso un altro migliaio di euro, una riserva per le spese. Quindi 4mila euro complessivi i danni.

Indagano i carabinieri che sono tornati ad acquisire i video delle telecamere di sorveglianza dell'azienda di trasporto regionale Tua. Sconcertato e infuritato Alessandro Nanni, che col padre gestisce l'attività da decenni: "Proprio ieri - dice - ero stato in caserma a sporgere denuncia per il furto precedente; ora ne dovrò fare un'altra. Non può essere che tutti i sacrifici vengano vanificati così". (GUARDA INTERVISTA) 12 nov. 2022

@RIPRODUZIONE VIETATA

Foto ANDREA FRANCO COLACIOPPO

 

totale visualizzazioni: 5119

Condividi l'Articolo