Lanciano. Atti intimidatori nei confronti dell'assessore Ida Troilo. Solidarietà da Marsilio
GUARDA LE FOTO

Prima la Bmw X4 danneggiata, l’altra notte, insieme ad altre 7 auto di grossa cilindrata. Poi, ieri mattina, il macabro rinvenimento di un piccione morto davanti all’ingresso dell'appartamento in cui vive. 

Atti intimidatori nei confronti dell’avvocato ed assessore comunale al Commercio e Attività produttive, Maria Ida Troilo.

Il pennuto era poggiato a terra, a sinistra della porta, al primo piano del condominio. Dunque dentro il palazzo di Via Fauro. Una misteriosa situazione che ha fatto il paio con l'auto sfregiata, pneumatico bucato e fiancata rigata, 24 ore prima, sempre sulla stessa strada.

Al civico 11 abita l’assessore Troilo, con il fratello Alessandro Troilo, ugualmente avvocato, e i figli di lui. E proprio la figlia Camilla, alle 9, uscendo per portare a spasso i cani della zia ha notato a fianco dello zerbino il piccione a terra. La ragazza ha immediatamente avvertito per telefono la zia.

L’assessore era uscita prima, attorno alle 8.15, ma non aveva per nulla notato il volatile. Alle 10.50 è tornata a casa ed era lì, sull'uscio della propria abitazione. E' andata in Commissariato per segnalre il fatto e sporgere denuncia contro ignoti per minacce.

"Non riesco ad immaginare per quale motivo ci sia stato questo gesto – dice l’assessore Troilo -. Il piccione aveva perso sangue ed è come fosse stato ferito fuori e poi portato all'interno. Non capisco quale tipo di minacce si possa avanzare contro di me o altri membri della mia famiglia. Non capisco chi possa essere stato e, soprattutto, perché". La polizia indaga. 

"Esprimo la mia solidarietà all'assessore Troilo, - scrive il presidentte della Regione Abruzzo, Marco Marsilio -, vittima di intimidazioni nel corso di questa settimana e la più ferma condanna per questi gesti segno di viltà e codardia. Non ci sono giustificazioni per un atto che inquina la vita politica e la serenità dell’assessore". 29 ott. 2022

WALTER BERGHELLA

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 3051

Condividi l'Articolo