Lanciano. Cagnetto abbandonato e preso in custodia dalla polizia. Ora ha una... casa

La cagnolina Macchia ha ora una... casa dopo essere stata abbandonata e recuperata sabato scorso in contrada Serre di Lanciano, del tutto infreddolita e sotto un nubifragio e a rischio di essere investita dalle auto di passaggio.

Oggi storia a lieto fine per la piccola meticcia, di circa due mesi, che è stata adottata da Ilaria Spiga, 20 anni, di Lanciano (Ch), dopo che la polizia l’aveva immediatamente presa  sotto custodia per affidarla alle cure del Servizio veterinario della Asl che l’ha controllata e le ha applicato il microchip. 

Macchia è stata infine ospitata nel canile sanitario di Lanciano dove Ilaria l’ha prelevata. A segnalare  l’abbondono della cucciola sul ciglio della strada, era stata una coppia di passaggio, la quale l'aveva soccorsa e prelevata, per poi trovare nella polizia la pronta disponibilità a custodire l'animaletto.

Il cagnetto è stato quindi subito preso in consegna dagli agenti. In breve la notizia ha fatto il giro del web e in poche ore il centralino del commissariato è stato preso d’assalto per chiedere informazioni e per poter adottare Macchia, finita coccolata da Ilaria.

La dirigente del commissariato, il vice questore Lucia D’Agostino, coglie l’occasione per ribadire che “l’abbandono di un animale, oltre ad essere un reato penalmente perseguibile, è un atto ignobile. Per fortuna nel nostro Paese la stragrande maggioranza della popolazione ha un cuore grande e la storia della piccola Macchia lo ha dimostrato”.

Walter Berghella 

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1038

Condividi l'Articolo