Lanciano. Boato notturno nel quartiere Santa Rita: esplode caldaia campo sportivo
GUARDA LE FOTO

Era passata la mezzanotte da un paio di minuti, oggi, quando, nel quartiere Santa Rita a Lanciano (Ch), si è sentito uno scoppio.

Un boato che ha squarciato il silenzio, e il riposo di molti, e che è risuonato tra i palazzi. E' esplosa la caldaia situata, in apposito vano, all'interno degli spogliatoi - di calciatori e arbitri - del campo sportivo "Marcello Di Meco", in via Sigismondi. 

Sul posto i vigili del fuoco, che hanno effettuato rilievi, e i carabinieri di Lanciano per le indagini. I militari provvederanno ad acquisire in municipio i dati riguardanti l'impianto di riscaldamento, che si è disintegrato.

Giunti anche i tecnici comunali per capire che fosse successo e per chiudere gas, di cui si sentiva un odore acre, e acqua. Il botto, provocato da un guasto, ha gravemente danneggiato i locali e distrutto anche la porta della stanza che accoglieva la caldaia e che, dalla deflagrazione, è stata scaraventata lontano. L'area è transennata e interdetta. 

"Fino alle 22 - raccontano alcuni residenti - c'erano squadre e ragazzi a giocare. E se lo scoppio si fosse verificato mentre si stavano facendo la doccia o si stavano cambiando? Qui si allenano i giovani della Virtus e del Lanciano 1920...".  Sopralluogo anche del vice sindaco Giacinto Verna, che dice: "Non sappiamo ancora che sia accaduto. Le cause vanno accertate".

Di un paio di mesi fa l'annuncio, dell'amministrazione comunale, dei lavori, appena effettuati, di riqualificazione degli spogliatoi del campo, che però non sono ancora fruibili perché manca il collaudo. E dell'approvazione del progetto per la realizzazione, nella struttura sportiva, il cui manto è adesso in sabbia, di un tappeto in erba sintetica di ultima generazione con 500.000 euro di fondi comunali, reperiti attraverso mutuo di cassa depositi e prestiti. 

@RIPRODUZIONE VIETATA

Ha collaborato Gaetano D'Alessandro

totale visualizzazioni: 13324

Condividi l'Articolo