Lanciano. Con auto a folle velocità in centro, investì due giovani e fuggì: denunciato 19enne di Treglio

Era la sera del 25 aprile scorso quando, alla guida di una Fiat Panda, lanciata a folle velocità in pieno centro a Lanciano (Ch), nel cuore della movida, investì due giovani, un maschio e una donna, omettendo poi di prestare soccorso e fuggendo. Il conducente della vettura è stato ora stanato: si tratta di L.S., 19 anni di Treglio (Ch). Le indagini sono state effettuate dalla polizia stradale di Lanciano, diretta da Renato Menna.

L'investimento - spiegano le forze dell'ordine - è avvenuto nei pressi del locale "Blanco", nella zona della vecchia stazione ferroviaria, davanti a decine di persone. Ad essere travolti V.M., ragazza di 19 anni, e A.M., 21 anni, entrambi di Lanciano. Hanno riportato lesioni gravi tutt'e due, ma a lei è andata peggio: ha avuto una prognosi superiore a 40 giorni per la frattura della mandibola; per il ragazzo,invece, escoriazioni e ferite varie e 20 giorni di prognosi. Dopo l'impatto sono stati aiutati da quanti erano in zona e trasportati negli ospedali di Chieti e Lanciano. 

Frammenti di un faro appartenenti all'auto pirata, le testimonianze raccolte nell'immediatezza, le telecamere di videosorveglianza della città e, soprattutto, i commenti sui social, attentamente analizzati, hanno permesso agli agenti della Stradale, in meno di dodici ore, di identificare il teen ager alla guida del mezzo. Che è stato denunciato alla Procura per lesioni colpose gravissime, fuga ed omissione di soccorso.  Gli è stata inoltre ritirata la patente, col rischio di sospensione fino a 2 anni, e decurtati 20 punti. 

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 3354

Condividi l'Articolo