Lanciano. Fugge con auto rubata e arnesi da scasso. 'Sono senza lavoro, mi devo arrangiare'

Alla vista dei carabinieri di Lanciano (Ch) cerca di fuggire ad alta velocità ma poi viene fermato a Fossacesia (Ch) alla guida di una Fiat Panda 4x4 rubata a una donna di Pescara.

Nella vettura Armand Hasa, 30 anni,  stabilmente qui residente, poi arrestato, aveva arnesi da scasso, due centraline elettroniche per la messa in moto di autovetture e, in tasca, 15 grammi di marijuana.

Nei successivi controlli, estesi a casa i carabinieri, coordinati dal capitano Vicenzo Orlando,  sono stati inoltre rinvenuti due falsi documenti con la sua foto, ma intestati a romeni,  e poi in camera da letto altri 600 grammi di marijuana.

Il gip del tribunale di Lanciano, Massimo Canosa, ha convalidato l’arresto in carcere, dove resta. L’uomo, difeso da Elvezio Caporale, ha sostenuto che non avendo lavoro si deve arrangiare alla bell'e meglio, ma che la droga è per uso personale.

I carabinieri stanno approfondendo il caso dei documenti falsi, col sospetto che l'uomo faccia parte di un più ampio giro legato ai furti di auto nella zona. Da verificare inoltre la provenienza della droga, certamente destinata ai giovani dell’area frentana. 

Hasa è accusato dal pm Francesco Carusi di ricettazione della Panda, possesso ingiustificato di chiavi e grimaldelli, possesso di documenti falsi e detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

Walter Berghella 

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 4266

Condividi l'Articolo