Lanciano. Dopo quattro furti, scrive su Facebook ai ladri: 'Non c'è più nulla, venire a casa mia è tempo perso'

Ha subìto tre furti e al quarto, tentato ieri, ha scritto un messaggio su Facebook: "... Soldi non li ho mai in casa e di oro o argento non c'è più nulla e non intendo ricomprali..., quindi garantisco che venire da me è tempo perso...".

E' all'esasperazione Antonella Scampoli, presidente della coop "Il pensiero" che gestisce il polo museale "Santo Spirito" a Lanciano (Ch). Lei vive nel quartiere Santa Rita, in una villetta a schiera. "Ce ne sono diverse - spiega ad Abruzzolive.tv - ma prendono di mira, chissà per quale ragione, sempre la mia".

Nel tempo la sua abitazione è stata ripetutamente "visitata" dai malviventi. "Nei primi due assalti, con scasso, - racconta - hanno rovesciato i cassetti, gettato e sparso biancheria e vestiti a terra, messo a soqquadro. C'è voluta una settimana per rimettere a posto e lavare i panni. Hanno portato via preziosi e oggetti di valore: mia madre mi aveva appena consegnato gli ori di famiglia, perché anziana, e li hanno rubati tutti. Collane, anelli, orecchini e altri monili... Mi erano rimasti i gioielli che portavo addosso: spazientita e amareggiata, li ho rivenduti, per non lasciarli ai ladri. Ora ho solo bigiotteria". 

"Ho eliminato anche l'abitudine di tenere contanti in casa - aggiunge -. Quindi, se venissero adesso, non troverebbero davvero nulla".

Nel terzo colpo, bottino magrissimo e si sono tagliati rompendo vetri per entrare (vedi foto). "Ho presentato denuncia, fornendo anche il numero di targa dell'auto dei furfanti che tre vicini, testimoni, avevano trascritto. Ma la segnalazione non ha avuto alcun seguito...". 

Ieri pomeriggio, intorno alle 18.30, ennesima intrusione. Il figlio 26enne era nella propria stanza, al piano superiore, quando ha udito un forte rumore di vetri. "Hanno spaccato una finestra e si sono infilati subito in cucina... Mio figlio, sentito il fracasso, ha urlato; si è affacciato per le scale e loro sono fuggiti". 

"E' triste - fa presente Scampoli - non sentirsi sicuri in casa propria. E' una situazione angosciante... Ribadisco, non custodisco più nulla che valga la pena di rubare. Però, se evitassero di tornare, io smetterei di ricomprare vetri, finestre, serrande ecc.. inutilmente. E gliene sarei davvero grata". 31 dic. 2022

SERENA GANNICO

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 11748

Condividi l'Articolo