Lanciano. 18enne in coma dopo pugno. Individuati e denunciati i responsabili dell'aggressione
GUARDA LE FOTO

Stanata la baby gang che, sabato sera, dietro l'ex stazione ferroviaria di Lanciano, ha aggredito, senza una ragione, un 18enne di Lanciano che, da allora, è in ospedale in coma. Giuseppe D'Astolfo (nella foto) è ricoverato in condizioni critiche in Rianimazione a Pescara, dopo un pugno in testa. A colpirlo, con inaudita violenza, tanto da provocargli fratture ed emorragia, è stato un tredicenne.

A comunicare che i controlli sono alla stretta finale è il Comando provinciale dei carabinieri di Chieti. "Al termine di una prolungata e ininterrotta attività investigativa, coordinata dalla magistratura, - viene reso noto - i carabinieri della compagnia di Lanciano hanno individuato, e denunciato, i responsabili che hanno partecipato alle fasi dell'aggressione, avvenuta nella notte tra sabato e domenica scorsi. Si tratta di cinque giovani del luogo. Sono tuttora in corso ulteriori approfondimenti investigativi".

Si aspettano ora provvedimenti restrittivi da parte della Procura per i minorenni dell'Aquila e di quella di Lanciano. 

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 2560

Condividi l'Articolo