Ladri al cimitero di Canosa Sannita: denunciati 40enni di Castel Frentano

Pare abbiano il vizietto dei furti al cimitero.

I carabinieri di Tollo (Ch) hanno denunciato i ladri di portafiori e portalampade al cimitero di Canosa Sannita (Ch). Si tratta di due quarantenni di Castel Frentano (Ch), di cui uno operaio e l'altro custode cimiteriale, gravati da precedenti penali.

Arredi funebri spariti al camposanto, da loculi recentemente completati dal Comune Determinanti, per scovare gli autori, sono stati la collaborazione dei residenti e il sistema di videosorveglianza che la polizia locale condivide con la stazione dei carabinieri di Tollo.

Dal monitoraggio delle automobili che nei giorni del... colpo si trovavano in paese, è stata individuata, quella dei due, nei cui confronti la Procura di Chieti ha emesso un decreto di perquisizione in abitazione.

Ad andare in trasferta, per eseguirle, sono stati stavolta i militri di Tollo supportati da quelli di Miglianico ed Orsogna. La perquisizione in un garage nella disponibilità di uno dei due ha permesso di recuperare cinque dei vasi sottratti, che presto saranno restituiti ai legittimi proprietari che li potranno ricollocare lì dov'erano.

I due dovranno rispondere di furto aggravato in concorso e sono stati anche proposti al questore di Chieti per l'applicazione della misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio da Canosa, con il divieto di potervi fare ritorno fino a tre anni. 11 mar. 2022

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 2818

Condividi l'Articolo