Bimbi asilo maltrattati a San Salvo: maestra arrestata rigetta accuse

Botte e insulti contro i piccoli dell'asilo a San Salvo (Ch). I maltrattamenti nei confronti dei bambini sono stati filmati e immortalati dalle telecamere nascoste, che hanno effettuato oltre 500 ore di registrazione, posizionate dalle forze dell'ordine nell'istituto comprensivo 2. Il giudice del tribunale di Vasto, Italo Radoccia,  su richiesta del pm, Michele Pecoraro, ha disposto l'arresto di una maestra della scuola dell'infanzia di via Verdi. Le verifiche sono state effettuate dai carabinieri e sono state avviate nello scorso mese di settembre. A lanciare l'allarme alcune mamme che – preoccupate per i comportamenti dei figli e a seguito di loro rivelazioni – hanno avvisato altre due insegnanti, dalle quali sono partite poi le segnalazioni. I militari di San Salvo hanno posizionato le  videocamere che hanno ripreso quanto accadeva, immagini che avrebbero confermato i sospetti.  E per la maestra, nei giorni fa, sono così scattati i domiciliari. 

Metodi educativi "duri e autoritari e all'antica" per alcuni, compresi di ceffoni e urli, maltrattamenti per altri. La maestra è stata interrogata, assistita dall'avvocato  Alessandra Cappa, e si è difesa rigettando le accuse. Sul caso è intervenuta anche il sindaco Tiziana Magnacca: "Credo - ha detto - che il provvedimento del governo sulla installazione delle telecamere nelle aule scolastiche sia quasi d’obbligo perché ci permetterebbero di verificare il buon lavoro che tanti insegnanti fanno per i nostri figli in modo da toglierci anche ogni dubbio. Per quanto riguarda la vicenda in sé, aspettiamo il corso della giustizia. Certo è un fatto che mi ha sconvolto, anche come mamma". 

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1822

Condividi l'Articolo