Al parcheggio della stazione Vasto-San Salvo regna l’incuria
GUARDA LE FOTO

Sporcizia, erba alta nelle aiuole, rami di palma campeggianti da tempo a terra e mai rimossi, strisce delimitanti i parcheggi scolorite, oltre al manto stradale da risistemare e da ripristinare: ecco lo scenario che si presenta alla vista di chi si reca alla stazione Vasto-San Salvo (Ch), luogo di partenza e di arrivo di viaggiatori, pendolari, e di potenziali turisti che in arrivo da più parti d’Italia giungono sulla costa dell’Abruzzo meridionale per godere delle meritate vacanze.

La stazione di Vasto-San Salvo, che ha un’utenza importante e che probabilmente tornerà ad essere scalo di treni ad alta velocità, meriterebbe attenzione maggiore, cura e manutenzione sistematica, oltre ad investimenti per incentivare l’uso del mezzo rotabile, oltre a lavori per l’installazione di ascensori per consentire a chiunque di poter agevolmente raggiungere i binari. Purtroppo, nonostante le ripetute segnalazioni effettuate anche da alcuni soggetti istituzionali, non si è a conoscenza di possibili nuove azioni volte al rilancio della stazione che coinvolge un’utenza di circa centomila passeggeri e che serve gli abitanti di Vasto, San Salvo e dell’Alto Vastese.  Addirittura sembra che la stessa verrà espoliata a breve anche della biglietteria, che spesso resta chiusa, causando disagi specialmente ai più anziani, poco avvezzi ai sistemi tecnologici per l’acquisto dei biglietti.  

Stefano Suriani

@RIPRODUZONE VIETATA

totale visualizzazioni: 783

Condividi l'Articolo