La Pineta Dannunziana di Pescara brucia di nuovo. Nel primo pomeriggio, intorno alle 14.30, è infatti divampato un altro rogo. 
 
Le fiamme, dopo la devastazione del primo agosto, oggi hanno colpito l'area retrostante la filiale delle Poste di viale Luisa d'Annunzio.
L'incendio ha riguardato sia sterpaglie che piante. Dovrebbe trattarsi, per l'esattezza, di brace che covava e che, con il vento, ha ripreso vigore e fatto accendere gli aghi di pino, cosicché si sono create fiammate.
 
Cinque le autobotti dei vigili del fuoco intervenute, e l'incendio è stato bloccato. Sul posto anche carabinieri e vigili urbani.
Per precauzione, via Scarfoglio è stata nuovamente chiusa. Transennata anche viale Michetti. Il traffico è stato deviato sulla riviera. Chi esce dalla circonvallazione deve andare verso Francavilla al Mare.
La zona è controllata a vista in più punti.
 
Intanto la Giunta comunale ha approvato a delibera che prevede la richiesta dello stato d'emergenza, all'interno del territorio comunale e nello specifico nelle seguenti località: Pineta D'Annunziana, Villaggio Alcyone, Colle Renazzo, Adriatica Nord e zone limitrofe. Allo stesso tempo è stato dato mandato alle strutture organizzative dell'ente per porre in essere, anche con la creazione di un gruppo di lavoro multidisciplinare, tutte le operazioni necessarie ad effettuare una ricognizione e censimento dei danni subìti dal patrimonio pubblico, dai privati e dalle attività economiche e produttive. 05 ago. 2021
 
@RIPRODUZIONE VIETATA
totale visualizzazioni: 1155

Condividi l'Articolo