Circa 10 ettari di sterpi e boscaglia sono andati in fumo, questo pomeriggio, a Pennadomo (Ch).

L'incendio è partito, intorno alle 14, in contrada Le Macchie, nei pressi della strada che porta a Montebello sul Sangro. E pare sia di origine dolosa.

Il fuoco, poi, si è incanalato lungo la montagna, propagandosi in una zona impervia, tanto i vigili del fuoco di Casoli e Chieti, arrivati con le autobotti, non sono riusciti a raggiungere subito le fiamme.

Ed è stato necessario l'intervento di un elicottero dei vigili del fuoco da Pescara, che si è rifornito di acqua dal lago di Bomba, su cui il borgo si affaccia. "Il mezzo aereo - dice l'ex sindaco Domenico D’Angelo - è stato attivo fino all'imbrunire. L'intervento è stato risolutivo. Poi sono subentrate, nel controllo, le squadre di terra". 

Dell'accaduto si stanno occupando i carabinieri di Torricella Peligna (Ch), ma sono stati informati anche quelli forestali di Villa Santa Maria. Indagini in corso. 29 mar. 2022

@RIPRODUZIONE VIETATA

Video dell'intervento aereo a Pennadomo

totale visualizzazioni: 1925

Condividi l'Articolo