Atessa. Incendio nella zona di Vallaspra: in azione quattro canadair
GUARDA LE FOTO

Un rogo, probabilmente di origine dolosa, ha distrutto ad Atessa (Ch) oltre dieci ettari di macchia mediterranea e di bosco.

Erano circa le 13 di oggi quando la prima segnalazione è arrivata alla locale Protezione civile. ‘Ci sono fumo e fiamme nella zona tra il convento di Vallaspra e la strada che da Atessa porta a Tornareccio’. Lingue di fuoco bruciavano e incenerivano alberi e cespugli. Immediatamente è scattato l’allarme. Al lavoro, per ore, per l’intero pomeriggio e fino all’imbrunire, i vigili del fuoco di Casoli e Lanciano (Ch), i carabinieri della compagnia di Atessa e i volontari di Protezione civile, anche con il gruppo Anticendio boschivi- Aib degli Alpini di Lanciano, Villa Santa Maria, Atessa e Casalanguida.

Fondamentale il ruolo della Sala operativa regionale di Protezione civile, che ha coordinato gli interventi di spegnimento. Sul posto a mano a mano sono giunti i mezzi aerei, fino a quattro canadair, decollati da Roma, da Ciampino, e da Pescara e che hanno operato, con getti ripetuti di acqua, fino al calar del sole.

Il sindaco, Giulio Borrelli, si è tenuto in contatto costante con Mauro Casinghini, direttore Protezione civile Abruzzo, e con i responsabili nazionali. L’incendio non è stato ancora domato. Sul posto restano i vigili del fuoco e la Protezione civile di Atessa. Avviate indagini. 11 lug. 2021

@RIPRODUZIONE VIETATA

Ha collaborato Uranio Ucci 

totale visualizzazioni: 3908

Condividi l'Articolo