Giulianova. Donna travolta e uccisa da auto guidata da figlia quattordicenne
GUARDA LE FOTO

E' stata travolta e uccisa dall'automobile guidata dalla figlia minorenne che aveva deciso di mettersi alla guida  della macchina parcheggiata nel viale di casa.

E' morta così, questa mattina, Desirèe Luciani, 40enne, originaria di Chieti ma residente a Giulianova (Teramo).

Il drammatico incidente si è verificato intorno a mezzogiorno in via Ancona, strada a senso unico, traversa del lungomare Zara a Giulianova Lido.

La vettura si è mossa in retromarcia e la donna è stata falciata e schiacciata contro il muretto di recinzione di un'abitazione. Inutili i soccorsi, portati dal personale del 118, intervenuti con un'ambulanza. Sul posto per le indagini sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Giulianova e gli agenti della polizia locale.

La ragazzina, che ha 14 anni, si era messa al volante della loro Opel Zafira. Pare che non fosse la prima volta. La mamma era d'accordo nel farle fare, al volante, quei pochi metri sulla stradina d'accesso all'abitazione. Ma la vettura, con la retromarcia inserita, si è mossa troppo velocemente. La madre si è aggrappata allo sportello per tentare di fermarla, per evitare incidenti, ma è caduta ed è finita sotto le ruote del mezzo. La ragazzina è disperata e sotto shock; non ha mai smesso di piangere. Un rapporto sull'accaduto è stato trasmesso alla Procura presso il Tribunale dei minorenni dell'Aquila.

Due anni fa il fratello della vittima, lo chef Francesco, di 50 anni, è deceduto a Chieti, nei pressi dello stadio Angelini, in un incidente stradale investito da una Smart condotta da un uomo risultato poi ubriaco. E Desirèe lo aveva ricordato su Facebook, il 16 gennaio scorso, postando la notizia della condanna a quattro anni per omicidio stradale dell'investitore, che era risultato ubriaco.

Sul profilo Facebook di Desirèe scrivono gli amici: "Destino crudele... stessa morte per due fratelli..😞😞😞❤️❤️❤️ riposate in pace e che la terra vi sia lieve...". 

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 4498

Condividi l'Articolo