Giovane di Fossacesia accoltellato a Lanciano: arrestato 21enne
GUARDA LE FOTO

Lesioni aggravate, rissa e porto abusivo di arma. Con queste accuse, stamani, i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Lanciano, hanno arrestato Luca Gagliano, 21 anni, di Lanciano (Ch), che è ai domiciliari. Stando alle risultanze investigative è lui che il 5 febbraio scorso, tra piazza D'Amico, via dei Tribunali e via del Torrione a Lanciano, ha pugnalato all'addome Luca D.G., 22 anni, di Fossacesia. I militari hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Lanciano, Massimo Canosa, su richiesta del sostituto procuratore Francesco Carusi. 

L'accoltellamento - rilevano le forze dell'ordine -  è il "seguito di una rissa scaturita per futili motivi, verosimilmente anche aggravati dall’alcol, ed alla quale hanno preso parte in tre, ora tutti indagati", compreso quindi il ferito, intervenuto, a suo dire, per dirimere la controversia. L'arrestato, stando sempre a quanto accertato, nel corso della zuffa, ha "estratto un coltello a serramanico con il quale ha colpito" l'altro giovane in pancia, lato sinistro "provocandogli lesioni gravi per le quali è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico", con asportazione di parte del colon, "ed è tuttora ricoverato in prognosi riservata".

Il gip ha ritenuto che l'arresto fosse necessario sia per la "particolare gravità del fatto", che per "la condotta tenuta dall’indagato, considerata eccessiva e del tutto ingiustificata e che induce altresì a ritenere un’indole violenta e l’alta probabilità di una reiterazione del reato". Una "personalità fortemente negativa" e poi c'è il "pericolo di fuga, visto che lo stesso si era da subito reso irreperibile".  

Redazione Lanciano

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 4634

Condividi l'Articolo