Casoli. Furti in quattro aziende della zona industriale. Bruciati mezzi usati per la fuga

Raid dei ladri, la scorsa notte, nella zona industriale di Casoli (Chieti), dove sono state prese di mira quattro aziende.

Prima sono stati rubati due mezzi a danno delle imprese Co.In.Tra e Piemme poi via, capatina dei malviventi in altre due imprese dell’area produttiva, la Icet e la M.C., dove sono stati asportati vario materiale e utensili da lavoro, tra cui saldatrici e trapani.

Dopo i furti, la banda è fuggita e sulla vicina provinciale Pedemontana ha abbandonato  e bruciato un Ducato e un Fiorino Fiat che avevano appena sottratto, sui quali avevano caricato la refurtiva e con i quali si erano allontanati dopo i colpi. I mezzi sono andati distrutti. Sono stati inceneriti probabilmente per cancellare ogni traccia. Per spegnere il rogo sono intervenuti i vigili del fuoco di Lanciano.

Il blitz è andato avanti dall’ 1,30 fino alle 5 del mattino. Indagano i carabinieri della compagnia di Lanciano e della stazione di Casoli, coordinati dal maggiore Vincenzo Orlando. "Alcune aziende non avevano videosorveglianza e in un caso l‘allarme scattato è stato sottovalutato – dice il maggiore -. Abbiamo acquisito filmati di altre telecamere presenti in zona per poter identificare gli autori dei furti". Non è la prima volta che aziende del polo industriale di Casoli subiscono assalti notturni.   05 ott. 2020

Walter Berghella

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 5424

Condividi l'Articolo