Francavilla al Mare. Raffica di coltellate in giardino: lei grave, lui arrestato. Salvata dal suo pastore abruzzese

Lei è ricoverata in gravissime condizioni all'ospedale di Chieti, dove l'hanno operata d'urgenza; lui è finito in carcere, a Madonna del Freddo, per averla ripetutamente pugnalata e per averla lasciata agonizzante in una pozza di sangue. Si è chiusa così la mattinata di un uomo e di una donna dopo una breve discussione in un'abitazione della zona dello stadio Valle Anzuca a Francavilla al Mare (Ch).

Lui, Roland Bushi, è un albanese 27enne, in cella ora per tentato omicidio. Lei, Aliona Oleinic, è di origine moldava e ha 32 anni: è stata accoltellata ripetutamente. Si parla di una raffica di fendenti, di 10-15 colpi, inferti, in profondità, con una lama lunga ed affilata che l'ha massacrata. 

Tra i due non ci sono mai stati rapporti sentimentali, si sono conosciuti in una chat. Pare che lui abbia perso la testa per la ragazza, che lo rifiutava.

Oggi l'ha raggiunta e ha cercato di ammazzarla. Lei è uscita, sotto la pioggia, e lui ha tentato di finirla in giardino. Sarebbe stato bloccato dal pastore abruzzese di casa, Gucci, che gli è saltato addosso e l'ha azzannato al capo e alle mani. Quindi ha cercato di svignarsela, scavalcando la recinzione e gettando l'arma.

La malcapitata ha diversi traumi, all'addomme e al torace, con lacerazioni di organi interni, a polmone e fegato. Dopo l'intervento è stata ricoverata in Terapia intensiva. Con la giovane, a casa, c'erano anche la madre e la sorella, venute in Italia a trovarla.

"Quelle lesioni parlano di una violenza inaudita", raccontano alcuni conoscenti. Del caso si occupano i carabinieri e la Procura di Chieti. 

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 2680

Condividi l'Articolo