Incassava i soldi ma non restituiva le immagini alle famiglie: fotografo di Pescara denunciato

Non ha consegnato ai suoi clienti le immagini di diverse cerimonie, nonostante avesse incassato lauti anticipi: per questo un fotografo che ha lo studio a Pescara e che, dopo aver preso il denaro era scomparso, è stato denunciato dai carabinieri della stazione di Sambuceto (Ch) per truffa con recidiva infraquinquennale.

Cinque le famiglie di San Giovanni Teatino (Ch) che si sono rivolte alle forze dell'ordine. Tutte erano andate, a più riprese, da lui per avere un ricordo di momenti felici, per effettuare servizi fotografici dei propri eventi famigliari, matrimoni e battesimi, avvenuti dal 2016 in poi, versando caparre consistenti.

Improvvisamente il professionista ha chiuso lo studio e ha fatto perdere le proprie tracce, senza portare a termine i lavori, senza riconsegnare il materiale ordinato.  L'uomo è stato rintracciato nella sua nuova residenza, in un comune del Pescarese. L' abitazione è stata perquisita e sono stati trovati e sequestrati dodici supporti magnetici sui quali erano memorizzati più di 2.500 gigabyte di fotografie.

A questo punto si aspetta solo l'ok della magistratura per recuperare le foto. I carabinieri non escludono che, vagliando il materiale, si possa scoprire altre truffe.

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 1111

Condividi l'Articolo