Fossacesia. Cinque positivi: chiude, causa coronavirus, locale sul lungomare

A comunicarlo sono stati gli stessi titolari del locale sui social. Lo stabilimento balneare "Playa Blanco", tra i più in voga e frequentati di Fossacesia (Ch), si ferma per un periodo.

Carta in Risme A4 al prezzo più basso online

Ann. Carta per fotocopie al prezzo più basso

Apri

Perché, dai tamponi fatti effettuare nei giorni scorsi, su uno staff di quindici operatori, cinque dipendenti - stando ai dati diffusi dal Comune - sono risultati contagiati dal coronavirus e sono ora in isolamento domiciliare, con sorveglianza attiva da parte della Asl. 

"Per garantire la nostra e la vostra sicurezza annunciamo la chiusura del "Playa Blanco" per i prossimi giorni", viene spiegato, in poche righe, aggiungendo che... "attueremo sanificazioni certificate. I dipendenti positivi rimarranno a casa e su quelli negativi sarà fatto un ulteriore tampone". 

"Per stare tranquilli - spiega Patrizia Spadano, di Lanciano, titolare del "Playa" - nei giorni scorsi, a mie spese, in un laboratorio privato, tutto lo staff si è sottoposto a test. Aspettavamo i risultati per la settimana prossima e invece sono arrivati nel week end. E il responso è quello che abbiamo subito diffuso. Ci sono casi positivi e asintomatici. Di mia iniziativa, ho subito chiuso, precauzionalmente". Da ieri pomeriggio struttura sprangata. "Quindi - riprende - ho avvisato immediatamente la Asl e Il Servizio di prevenzione e Tutela della Salute della Regione per metterli al corrente della situazione e chiedere come dovessimo muoverci e i comportamenti e la profilassi da adottare. Passo passo, ho seguito le loro indicazioni. Ora siamo in quarantena. Stiamo bene, non abbiamo alcun sintomo". 

"Va sottolineato - prosegue - che ogni mattina, prima di cominciare a lavorare, ci sottoponiamo a misurazione della temperatura, come posso documentare. E quando un ragazzo, a causa di una insolazione, si è presentato con 38.5 di febbre l'ho rimandato a casa. Dalle autorità sanitarie, alle quali ho chiesto anche consigli, mi hanno rassicurata e spiegato che non posso fare più di quello che ho fatto. Io mi sento tranquilla, non mi si può sottoporre a gogna, perché ho agito onestamente e con la massima trasparenza e divulgato immediatamente l'incresciosa situazione che si è generata, non per nostra volontà. Non ho nascosto nulla". Mercoledì e giovedì scorsi per via del maltempo il lido è rimasto chiuso. I clienti che sono stati nel locale venerdì saranno rintracciati. "Già domani - riprende Spadano - procederemo con la sanificazione interna ed esterna, ma per sicurezza ci fermiamo fino al 22 agosto". Nel frattempo i controlli saranno ripetuti. 

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 30167

Condividi l'Articolo