Fossacesia. Sette chili di marijuana ad essiccare in casa: arrestato

Teneva custoditi in casa sette chilogrammi di marijuana distribuiti in varie camere, bagno e balconcino compresi, per essere essiccati.

Su disposizione del pubblico ministero della Procura, Serena Rossi, gli uomini del commissariato di Lanciano, coordinati dal vice questore Lucia D’Agostino, hanno arrestato Alessandro Campitelli, 40 anni, di Fossacesia (Ch), posto ai domiciliari con l’accusa di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.

L’operazione, di repressione dei reati legati allo smercio di droga, è stato predisposto dal questore di Chieti, Annino Gargano. Già prima di accedere nell’abitazione gli agenti di polizia avevano avvertito un forte odore acre, tipico degli oppiacei, e al momento dell’irruzione si sono trovati di fronte a una grande quantità di erba di buona qualità e pure a un vero laboratorio della droga, con attrezzi per la lavorazione e il confezionamento.

Sequestrati infatti anche diversi grinder, bilance di precisione, cellophane, lampade, ventilatori industriali e temporizzatori per il controllo del microclima ambientale. Ora si cerca di individuare la fitta rette di pusher che facevano capo all’ arrestato, difeso dall’avvocato Paolo Sisti, che sarà sottoposto a interrogatorio di garanzia domani dal gip Massimo Canosa. 15 ott. 2020

Walter Berghella

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 4457

Condividi l'Articolo