Esclusivo. Lanciano. 18enne in coma dopo pugno. 'Giuseppe piange con la musica dei Queen'. Domani trasferimento nelle Marche
GUARDA LE FOTO

"Si commuove, piange lacrime di gioia quando gli facciamo ascoltare la musica dei Queen.... Con la voce di Freddie Mercury che lo scuote. E, risponde, in maniera percettibile, ad altre sollecitazioni...". 

Giuseppe D'Astolfo, 18 anni, di Lanciano (Ch), aggredito, lo scorso 17 ottobre, dietro la vecchia stazione ferroviaria Sangritana-Tua di Lanciano, e spedito, con un micidiale pugno alla testa, direttamente in Rianimazione, dà i primi timidi segnali di ripresa. "Anche se - dice la mamma, Paola Iasci - è lenta e difficoltosa; anche se i problemi sono molti, ed evidenti, e ci vorrà tantissimo tempo per recuperare...".

Il ragazzo, che lavorava in un negozio di surgelati della città, è ricoverato, da quella notte, al Neurochirurgico di Pescara. Dopo il violento colpo che gli è stato sferrato da un 13enne alla tempia sinistra, un'emorragia e fratture al capo lo hanno fatto finire in coma. E' stato sottoposto a più interventi chirurgici e, ora, dopo che si è temuto il peggio, la speranza si riaccende. "Mio figlio - riprende la donna - vuole sentire solamente me... Quando parlo mi sente, ascolta... E quando avvicino la guancia al suo volto, si muove come per darmi un bacio... E' emozione senza fine vedere questi piccoli cenni di risveglio...". 

Domani il giovane lascerà l'ospedale "Santo Spirito" e sarà trasferito nelle Marche, all'istituto "Santo Stefano" di Porto Potenza Picena (Macerata), storico centro di riabilitazione neurologica, dove sarà sottoposto a terapie specifiche, indispensabili.  

"Ringrazio i medici della Rianimazione - afferma la mamma - che si sono occupati di lui in ogni momento. Lo hanno seguito col cuore. E ringrazio anche il Comune di Lanciano, e in particolare il sindaco Mario Pupillo, per la vicinanza. La lotta non è finita; è un altro inizio, per lui e per tutta la nostra famiglia...". 02 nov. 2020

@RIPRODUZIONE VIETATA

Nelle foto Giuseppe Pio D'Astolfo e la mamma Paola Iasci

totale visualizzazioni: 28759

Condividi l'Articolo