Esclusivo. Il padre muore di Coronavirus a Codogno: al figlio, che sta a Lanciano, funerali vietati

Muore il padre, ma non può andare ai funerali. È accaduto ieri.

Un uomo di Lanciano (Ch), F.O., 50 anni, impiegato in una azienda locale, non potrà prendere parte alle esequie del genitore, che abitava a Codogno (Lodi), che è una delle 'zone rosse' della Lombardia, quindi off limits e in quarantena a causa del Covid 19.

Il padre M.O., 76 anni, è deceduto, per il Coronavirus, all’ospedale "Sacco" di Milano. "Papà da settimane era ricoverato per le complicanze polmonari sopraggiunte - racconta il figlio -. Aveva già problemi respiratori. Con il virus oggi dilagante non è riuscito a superare la fase critica". Settimane fa era stato ricoverato all’ospedale di Crema e ieri, col peggioramento in atto, è stato intubato e trasferito. Ma non ce l'ha fatta: in tarda mattinata è morto. 

Funerali vietati. "Non è possibile accedere. E comunque andare oggi lì sarebbe un casino bestiale e da irresponsabili". Insieme all'anziano, era stata ricoverata anche la moglie M.C., 56 anni, che però non avendo malattie pregresse è stata dimessa guarita.

Da alcuni anni F.O. non vedeva il padre per problemi familiari. Ma al funerale sarebbe andato. Ma non sarà possibile e per questo c'è profondo dispiacere. "Sono le complicanze di una situazione dove, per ragioni di salute pubblica, viene meno anche la pietà...", confessa addolorato.

Dai dati  di ieri della Protezione civile emerge che sono 2.008 i malati in Lombardia, dove c'è la situazione peggiore. A seguire 816 in Emilia Romagna, 454 in Veneto, 139 in Piemonte, 155 nelle Marche, 57 in Campania, 24 in Liguria, 78 in Toscana, 50 nel Lazio, 28 in Friuli Venezia Giulia, 22 in Sicilia, 15 in Puglia, 9 in Abruzzo, 10 in Trentino, 12 in Molise, 16 in Umbria, 4 in provincia di Bolzano, 4 in Calabria, 5 in Sardegna, 3 in Basilicata, e 7 in Valle d'Aosta. Le vittime sono 135 in Lombardia (37 in più di ieri), 37 in Emilia Romagna (+7), 12 in Veneto (+2), 4 nelle Marche, 4 in Piemonte (+2) 3 in Liguria e uno in Lazio e Puglia. Complessivamente sono finora 4.636 i contagiati totali.  07 mar. 2020

Alessandro Di Matteo

@RIPRODUZIONE RISERVATA

totale visualizzazioni: 134526

Condividi l'Articolo