Droga e pregiudicati tra i clienti: chiuso per 15 giorni noto locale di Fossacesia

Eroina, cocaina, marijuana e hashish detenuti dai clienti che, alla vista delle forze dell'ordine, se ne disfacevano gettando le bustine a terra.

Il questore di Chieti, Francesco De Cicco, ha disposto la sospensione immediata della licenza, quindi la chiusura, per quindici giorni di un noto locale di Fossacesia (Ch). Il provvedimento arriva dopo che i carabinieri della compagnia di Ortona (Ch), nel corso di controlli, hanno sequestrato numerose dosi di droga.

Inoltre, durante le notti della movida, nell'esercizio pubblico, sono stati trovati e identificati avventori con precedenti penali per reati connessi agli stupefacenti. La norma applicata è l'articolo 100 del Testo unico delle Leggi di Pubblica sicurezza  (Tulps) che consente, per gravi motivi di ordine pubblico, l'applicazione del provvedimento inibitorio della sospensione della licenza con possibilità di revoca della stessa alla seconda infrazione accertata.

"Poiché tali fatti evidenziano un grave e concreto pericolo per l'ordine e la sicurezza, dovendosi ritenere che il locale sia diventato punto di spaccio e consumo di stupefacenti e ritrovo abituale di persone pericolose - evidenzia una nota della Questura di Chieti - la divisione di Polizia amministrativa ha avviato un'attività istruttoria che ha consentito al questore, lo scorso 5 agosto, di disporre la sospensione immediata della licenza".

Nell'ambito dei servizi di prevenzione e repressione delle attività illecite che ruotano intorno alla Costa dei trabocchi, il questore ha disposto, dalle scorse settimane, servizi straordinari di controllo dei locali anche in collaborazione con carabinieri e Finanza. 06 ago. 2022

@RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 10593

Condividi l'Articolo