Donna di Vasto muore a Lanciano dopo esame in ospedale ad Ortona: aperta inchiesta
E' arrivata in condizioni disperate all'ospedale di Lanciano (Ch) e qui la scorsa notte, intorno alle 3, è morta, a 48 anni. Ora la Procura di Chieti ha aperto un'inchiesta per far luce sull'accaduto. Si ipotizza il reato di omicidio colposo. Le condizioni di Elisabetta Gonnella, originaria di Pavia e che viveva a Vasto (Ch) sono peggiorate dopo una colonscopia, effettuata all'ospedale Bernabeo di Ortona (Ch) e durante il quale sembra abbia riportato lesioni interne talmente gravi che le sono state fatali. La donna, la scorsa settimana, è stata ricoverata all’ospedale San Pio di Vasto per una "subocclusione intestinale". I medici ne hanno disposto il trasferimento ad Ortona, dove è stata sottoposta a colonscopia. Ma l'esame le avrebbe danneggiato l'intestino, tanto da costringere i sanitari ad operarla d'urgenza. Dopo l'intervento è stata portata nel reparto di Rianimazione più vicino, cioè quello dell’ospedale Renzetti di Lanciano. Ma non ce l'ha fatta. Sono stati i medici a segnalare il decesso al commissariato di Lanciano, che ha avviato indagini e che ha informato la Procura di Lanciano. In un consulto tra magistrati è stato poi deciso che il caso dovesse essere seguito dalla Procura di Chieti, che ha aperto un fascicolo contro ignoti. Sarà disposta l'autopsia.
18 settembre 2018

RIPRODUZIONE VIETATA

totale visualizzazioni: 34487

Condividi l'Articolo